POMPE DI CALORE
Come ricavare l'energia dall'ambiente per risparmiare sui consumi energetici

01
POMPE DI CALORE

Cosa sono le pompe di calore?

Le pompe di calore sono la soluzione ideale quando si tratta di abbinare risparmio sui costi di riscaldamento e produzione di calore a basso impatto ambientale, per questo è una soluzione sempre più sfruttata sia in ambito commerciale sia in quello industriale.

Ricavano energia dall'ambiente circostante poiché riescono a utilizzare quella disponibile nel terreno, nelle acque di falda o nell'aria. Questo calore derivato da fonte naturale viene integrato dal lavoro meccanico prodotto dal compressore, che permette di elevare le temperature dei fluidi a livelli più alti e ottenere temperature di acqua in uscita fino a un massimo di 90° gradi.

Uno dei vantaggi legati alle pompe di calore è dato dal fatto che questa tecnologia apporta una notevole riduzione dei gas serra, in particolare per quanto riguarda le emissioni di CO², basti pensare che l'uso di un impianto a pompa di calore può ridurre circa il 50% delle emissioni di anidride carbonica in ambito residenziale e di un 5% per il settore industriale. 

La produzione di calore avviene senza combustione, in questo modo non sono emessi gas in ambiente, al contrario di altre tecnologie, non sono necessari camini ed eventuali magazzini per lo stoccaggio del combustibile.  Molto spesso le aziende scelgono di integrare le pompe di calore all'attuale impianto esistente, creando soluzioni ibride per aumentare la resa inoltre, chi sceglie di installarle, può richiedere delle tariffe elettriche agevolate, in funzione della potenza installata e al tipo di applicazione.

Con un solo corpo macchina è possibile combinare più funzioni perché oltre al riscaldamento, la pompa di calore è in grado di refrigerare i locali. Per la funzione di refrigerazione le versioni ad aria/acqua devono essere fornite di serie mediante l'inversione del circuito frigorifero interno, mentre per le versioni acqua/aria questa funzione deve essere realizzata con l'inversione del circuito idraulico esterno.

Pompa di calore

02
POMPE DI CALORE

Funzionamento pompa di calore

Secondo il principio della termodinamica:

  • Il calore passa da un corpo caldo a un corpo freddo
  • Per evitare il flusso di calore bisogna utilizzare una macchina frigorifera
  • La pompa di calore, sfruttando il ciclo termodinamico cattura un flusso di calore a bassa temperatura (sorgente) e lo rende disponibile a un livello termico più elevato (utilizzatore).

funzionamento-pompa-calore

 

Struttura interna di una pompa di calore acqua/acqua

  1. Vitotronic su base PLC con display touch_screen
  2. Isolamento acustico ad elevato abbattimento
  3. Ventilatore di sicurezza per l'espulsione d'aria
  4. Monitoraggio pressione
  5. Valvola di laminazione elettronica
  6. Condensatore
  7. Antivibranti (due)
  8. Compressori alternativi speciali
  9. Controllo automatico di tenuta, rilevatore gas
03
POMPE DI CALORE

Pompe di calore: Vitocal Pro

La pompa di calore Vitocal 350 acqua/acqua ad alta temperatura da 27 a 175 kW (W10/W35), da 37 a 280 kW (W40/W90), fornisce temperature di mandata fino a 90 °C e sfrutta le sorgenti termiche lato primario fino a 45°C.

Ciò la rende adatta allo sfruttamento del calore di recupero e per la generazione di temperature elevate necessarie ai processi industriali e commerciali, e alle vecchie reti locali di riscaldamento.

L’impiego del nuovo refrigerante HFO1234ze, il cui GWP (Global Warming Potential) è quasi equivalente a quello di un refrigerante naturale, permette di soddisfare già da oggi i requisiti validi fino ad oltre il 2020 per i refrigeranti.

Caratteristiche interne

  1. Vitotronic su base PLC con display touch-screen
  2. Isolamento acustico ad elevato abbattimento
  3. Ventilatore di sicurezza per l’espulsione d’aria
  4. Monitoraggio pressione
  5. Valvola di laminazione elettronica
  6. Condensatore
  7. Antivibranti
  8. Compressori alternativi speciali
  9. Controllo automatico di tenuta, rilevatore gas

I vantaggi per chi sceglie una pompa di calore

  • Pressione massima lato impianto fino  a 10 bar per applicazioni industriali;
  • Sfruttamento ottimale del calore di recupero (compreso tra 5 e 45°C);
  • Ampio campo d'impiego grazie alle temperature fino a 90°C in mandata.

 

APPROFONDIMENTO

Le tecnologie che consentono alle aziende dell’industria e dei servizi di fare efficienza energetica nella produzione di calore.

04
POMPE DI CALORE

Casi di successo

Aziende che hanno scelto di installare le pompe di calore Viessmann
PROGETTO

Cantina Mori Colli Zugna – Trento

geothermalgeothermal

Pompe di calore geotermiche

PROGETTO

Cantina Mori Colli Zugna – Trento

geothermalgeothermal

Pompe di calore geotermiche

La Cantina Mori Colli Zugna, è una realtà cooperativa ubicata nel territorio della Vallagarina. La sede è in un nuovo edificio progettato dello studio Andrea Tomasi e Associati con criteri innovativi, moderni, razionali e tecnologicamente avanzati. Entrata in funzione nel 2010, è la più grande cantina ipogea del Trentino. L’opera si mimetizza tra i terrazzamenti coltivati a vite delle Prealpi trentine: dei 100.000 m3 complessivi soltanto 1.500 emergono dalla terra, visibili ma inseriti in piena armonia nel contesto agricolo.

Le esigenze

  • L’obiettivo degli amministratori della Cantina era quello di trovare un sistema innovativo, efficiente ed ecosostenibile per coprire il notevole fabbisogno di riscaldamento e acqua calda sanitaria della struttura.

La soluzione Viessmann

  • La scelta è ricaduta su due pompe di calore Vitocal 300-G in cascata. Si tratta di due pompe di calore geotermiche bi-stadio, che permettono il funzionamento contemporaneo in modalità riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria. È poi presente una caldaia a bassa temperatura Vitoplex 100 da 400 kW, che si caratterizza per l’alto rendimento, l’elevato contenuto d’acqua, l’isolamento termico avvolgente, l’accurata costruzione e finitura. L’elevato contenuto d’acqua garantisce lunghi tempi di funzionamento del bruciatore e ridotto numero degli inserimenti, a salvaguardia dell’ambiente.

PROGETTO

Leaf House (AN)

geothermalgeothermal

Pompa di calore

PROGETTO

Leaf House (AN)

geothermalgeothermal

Pompa di calore

Pompa di calore per la Leaf House di Ancona, la casa ecosostenibile "viva" come una foglia

La Leaf House di Ancona, la casa ad emissioni zero che "vive" come una foglia, è un edificio di sei appartamenti e, al tempo stesso, anche un laboratorio di tecnologia, di misura e di lifestyle sostenibile. 
La casa ricava energia trasformando quella del sole, dell’acqua, dell’aria, della terra e la conserva per utilizzarla al bisogno e immetterla nella rete. Le soluzioni di building automation permettono di gestire tutti gli impianti in modo semplice e funzionale.

Innovazioni Energetiche della Leaf House

L’edificio integra tutte le soluzioni più innovative per la produzione e la gestione dell’efficienza luminosa e di quella energetica.
Le acque meteoriche vengono recuperate e riutilizzate, per scopi irrigui e scarichi; l’isolamento acustico è garantito fino a 43 dB; la casa è inoltre dotata di monitoraggio continuo della qualità dell’aria interna e di ventilazione meccanica controllata con recupero di calore.
L'esposizione a sud permette il massimo sfruttamento dei pannelli solari termici e fotovoltaici. Nella Leaf House è stato installato un sistema di produzione, stoccaggio e riutilizzo di idrogeno per la generazione elettrica. L’energia generata dai pannelli solari fotovoltaici nei momenti di massima insolazione viene utilizzata per soddisfare i bisogni della Leaf House e per alimentare un elettrolizzatore in grado di scindere la molecola dell’acqua in idrogeno e ossigeno. L’idrogeno prodotto viene accumulato in un sistema che utilizza idruri metallici e riconvertito, grazie a una pila a combustibile, in elettricità disponibile nelle ore in cui non c’è produzione di energia dal sole. La micro-centrale idroelettrica, ricavata da un salto idrico di un metro, produce 160 MWh/anno di energia (può soddisfare il fabbisogno di oltre 60 famiglie), con un risparmio di circa 90t/anno di CO2.

La climatizzazione è basata su una pompa di calore geotermica e da sistemi distribuiti di deumidificazione.

Progetto e Impianto

Progettista: Ing. Luigi Trillini, Morro d'Alba (AN)

Prodotti Viessmann: pompa di calore geotermica Vitocal 300-G

05
POMPE DI CALORE

Contatta un nostro esperto