4 settembre 2017  |  a cura di Francesco Zaramella  |  condividi con

Fotovoltaico industriale grazie al super ammortamento

4 settembre 2017
Altro, Fotovoltaico

Sono diversi gli incentivi e le agevolazioni previste per quest’anno e il super ammortamento al 140% è tra le misure introdotte con l’ultima Finanziaria. Chi ha intenzione di installare un impianto fotovoltaico industriale può usufruire di questa opportunità per ridurre i tempi di ritorno dell’investimento.

 

Per capire come utilizzare il super ammortamento al 140% facciamo un esempio.

Supponiamo che un’azienda o una struttura abbia speso 18.000 € per installare un impianto fotovoltaico:

  • Il 140% di 18.000 € è pari a 25.200 €
  • Il costo d’investimento viene ripartito per circa 11 anni a seconda della quota di ammortamento
    (per il fotovoltaico inteso come bene mobile è del 9%)
  • Ogni anno verranno dedotti circa 2.300 €

Soprattutto per le aziende che hanno un’elevata richiesta di energia elettrica installare pannelli fotovoltaici risulta essere vantaggioso, perché in questo modo producono energia elettrica necessaria al funzionamento degli impianti autonomamente senza richiederla ai distributori di energia del territorio o nazionali.

Accanto a questo prodotto è bene ricordare che esistono anche altre tecnologie per ridurre l’approvvigionamento di energia elettrica dalla rete. Tra queste, i cogeneratori sono tra i più apprezzati, perché non solo sono in grado di produrre energia elettrica, ma anche termica.

Gli impianti di cogenerazione possono essere applicabili in molti settori industriali: RSA, concerie, galvaniche, Hotel, caseifici, ecc… La cogenerazione vede una sua validissima applicazione anche nelle reti di teleriscaldamento, questo per approvvigionare di acqua calda quartieri o addirittura intere città.

Utilizza le agevolazioni statali come il super ammortamento per installare un impianto fotovotaico industriale

L’azienda GAI Spa dispone di una superficie di circa 35.000 m² coperti per un fabbisogno energetico annuo pari a 4 GWh elettrici e 5 GWh termici totali (2,8 GWh termici caldi e 1,58 GWh per il raffrescamento).

Le lavorazioni di precisione e le macchine utensili necessitano di parametri elettrici di alimentazione stabili e di una continuità di servizio immune da dannosi buchi di tensione e disturbi di rete. L’impianto installato all’interno dell’azienda  è composto da 3 cogeneratori Vitobloc 200 Viessmann abbinati a un impianto fotovoltaico da 2.100 kWp:

L’impianto installato soddisfa quasi completamente il fabbisogno elettrico dell’azienda. Inoltre, per renderla ancora più efficiente, sono stati installati anche dei pannelli solari termici su una superficie totale pari a 360 m² e 3 serbatoi per un totale di 220 m³, così da accumulare l’energia termica prodotta dai cogeneratori e dal solare termico.

Grazie a questa tipologia di impianto, l’uso del combustibile è stato quasi azzerato, facendo sì che GAI Spa rientri tra le aziende che hanno raggiunto l’autonomia energetica.

Per saperne di più leggi: GUIDA AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI NELLE IMPRESE

Anche tu puoi efficientare l’impianto della tua azienda/struttura usufruendo delle agevolazioni fiscali:

Guida Agevolazioni 2018

E' stato interessante?

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi i nuovi articoli